L’emissione del documento digitale avviene tramite lo scambio con l’Agenzia delle Dogane di una serie di messaggi nel seguito riassunti:

il soggetto Speditore trasmette la bozza del DAS Elettronico, messaggio DE815 – Draft DAS Telematico, all’Agenzia delle Dogane tramite un’applicazione di Web Service con le caratteristiche riportate nell’Allegato Tecnico, firmato digitalmente e in modalità System to System (S2S).

Il messaggio xml trasferito deve essere firmato con XML Digital Signature e deve soddisfare precisi requisiti tecnici infatti a seguito del DPCM del 22/02/2013 sulle modalità di firma dei file xml il manuale operativo stilato dall’Agenzia e da SOGEI impone che il client di firma generi firme digitali di tipo XAdES – BES enveloped.

Eseguiti i controlli formali e sostanziali, il sistema dell’Agenzia delle Dogane restituisce un file contenente l’esito dell’operazione di invio del Draft DAS (positivo o negativo) e in caso di esito positivo, genera il relativo Codice Univoco denominato SRC (Semplified Reference Code) e il glifo (QRcode) rendendo disponibile per il soggetto Speditore il prelievo del file di esito in formato XML contenente il DAS Elettronico firmato digitalmente.

L’identificatore SRC, la firma digitale e il glifo (QR code) assegnati dall’Agenzia delle Dogane equivalgono alla bollatura a secco.

Il prelievo del file in formato PDF per la stampa del DAS Elettronico avviene mediante il nuovo servizio “DAS – MOVIMENTI AD ACCISA ASSOLTA” disponibile sul Portale Unico dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (PUDM) in modalità User to System ovvero con l’accesso diretto dell’operatore dotato di apposite credenziali.

Il servizio permette la ricerca e la consultazione dei messaggi elettronici scambiati tra il Soggetto speditore e l’Agenzia delle Dogane, ma soprattutto il download e la stampa del documento digitale.

Solo a questo punto è possibile per il soggetto Speditore, una volta stampato il DAS Elettronico da consegnare all’autista, avviare la consegna e far partire il mezzo.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *