TAWEB garantisce il controllo delle informazioni inserite attraverso severi controlli di corrispondenza con le regole fissate dall’Agenzia delle Dogane, questa è una delle caratteristiche che lo distinguono da altri software concorrenti, riducendo di fatto la possibilità di inserire movimenti con dati mancanti.
Una serie di automatismi, come la firma automatica e l’interscambio dati con l’agenzia delle dogane, la gestione completa delle procedure di riserva con tutti i moduli gia’ precaricati e precompilati all’interno del software agevolano molto il lavoro dell’utente.

TAWeb è stato progettato e realizzato seguendo un obiettivo ben preciso, avere un prodotto finale che rispondesse a criteri di qualità di affidabilità e semplicità nell’utilizzo, per questo e’ gia’ stato scelto da piu’ di 1.500 aziende di ogni settore merceologico.
TAWEB garantisce il controllo delle informazioni inserite attraverso severi controlli di corrispondenza con le regole fissate dall’Agenzia delle Dogane, questa è una delle caratteristiche che lo distinguono da altri software concorrenti, riducendo di fatto la possibilità di inserire movimenti con dati mancanti.
Una serie di automatismi, come la firma automatica e l’interscambio dati con l’agenzia delle dogane, la gestione completa delle procedure di riserva con tutti i moduli gia’ precaricati e precompilati all’interno del software agevolano molto il lavoro dell’utente.
La messaggistica interna e l’invio di e-mail, sincronizzate con l’invio automatico, danno la possibilità di essere avvertiti in caso di errori o indisponibilità’ del sito dell’Agenzia delle dogane in tempo reale.
TAWEB con la sua robusta piattaforma tecnologica garantisce lo sviluppo futuro di questo progetto, che durerà per diversi anni, e che sarà sempre pronto a recepire tutte le novità emanate dell’Agenzia delle Dogane.
Ampia attenzione è stata dedicata alle esigenze di sicurezza, con l’introduzione di un sistema di abilitazione a livello utente che si preoccupa di proteggere le informazioni riservate e consentire o meno il lancio di determinate funzioni applicative che hanno impatto su tali informazioni.

Il modulo Telematizzazione accise e Documenti di accompagnamento, presente sul mercato già dal 2008, oggi conta più di 1.000 clienti nei diversi settori merceologici (energetici, alcoli e tabacchi).

Garantisce la correttezza delle informazioni inserite attraverso severi controlli di corrispondenza con le regole fissate dall’Agenzia delle Dogane.

E’ una soluzione multiazienda, multisoggetto e multiutente. Lo scambio dati con l’Agenzia delle Dogane è completamente automatico, sia per le movimentazioni che per i documenti, senza necessità dell’intervento dell’operatore, per la firma del file e per l’accesso al portale.

Grazie alla sua versatilità il sistema consente di gestire l’invio e la verifica dei flussi generati nel modulo delle movimentazioni accise di TAWeb, sollevando l’utente anche da questa incombenza.

Un sistema avanzato di notifica automatica si prende carico di effettuare il complesso scambio dati con il sistema EMCS dell’Agenzia delle Dogane per il corretto funzionamento del DAS elettronico.

Inoltre è integrabile con tutti gli ERP aziendali.

Il Programma gestisce anche i nuovi DAS elettronici in modo semplice ed automatico.

In particolare il programma gestisce i vari processi relativi al das elettronico; dal processo ordinario SPEDITORE/DESTINATARIO al rigetto di un DAS; dal rifiuto totale/parziale della merce al cambio di destinazione spontaneo, fino all’annullamento del DAS elettronico, al Das elettronico cumulativo, alla reintroduzione in deposito e alla stampa del DAS.

 

Il decreto fiscale rilancia il tema del Das (documento di accompagnamento semplificato) telematico, per consentire alle merci che hanno assolto l’accisa di circolare, finalmente, sulla scorta di un documento informatico e non più sulla base di un foglio bollato a secco dalle dogane. L’articolo 11 del decreto fiscale, infatti, dispone che, con determinazione del direttore dell’agenzia Dogane e dei Monopoli da adottare entro 60 giorni, sono fissati tempi e modalità per introdurre l’obbligo, entro il ..

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO